Viškovo – il luogo in cui vive la tradizione

Se state viaggiando attraverso la Croazia in cerca di grandi esperienze culturali, allora dovete assolutamente visitare Viškovo!

A nord-ovest di Rijeka, su 20 km² di terreno collinare, si trova il Comune di Viškovo che dista approssimativamente dieci chilometri da Rijeka e altrettanto da Opatija, mentre il confine di stato con la Repubblica di Slovenia è a soli venti chilometri di distanza. Il comune di Viškovo, che in passato apparteneva a quello della città di Rijeka, è una delle unità di autogoverno locale della Regione litoraneo-montana, costituitosi due anni dopo la proclamazione della Repubblica di Croazia come stato indipendente riunendo le comunità locali di Viškovo e Marinići. Il 15 aprile 1993 si festeggia la Giornata del comune.

Al momento della fondazione, il Comune di Viškovo aveva 6.918 abitanti. Nel 2011 il numero è aumentato a 14.445. Il comune di Viškovo, dopo quello di Rijeka, è la seconda unità di autogoverno locale più popolata della Regione litoraneo-montana.

I buoni collegamenti stradali con la città di Rijeka, la vicinanza di Opatija e il valico di confine con la Slovenia, la bellezza della natura e i vantaggi offerti da questa piccola comunità fanno di Viškovo un luogo piacevole in cui vivere dove la modernità si unisce al rispetto della tradizione. Il comune è composto da villaggi i cui confini corrispondono per lo più a quelli degli ex distretti. Il più popolato, anche se quarto come superficie, è il villaggio di Marinići, seguito da Viškovo, Marčelji, Saršoni, Mladenići, Sroki e Kosi.

Viškovo

Viškovo è il centro amministrativo del comune. Lungo la strada principale si trovano tutte le istituzioni importanti come la sede del comune, l’ufficio postale, la scuola elementare, gli asili, la biblioteca, gli istituti sanitari primari, le farmacie, le banche, la chiesa, l’ente per il turismo, la stazione di rifornimento per automobili nonché negozi di alimentari e varie aziende di servizi.

Marinići

Marinići comprende la parte meridionale del comune di Viškovo e si estende lungo il confine delle periferie della città di Rijeka ovvero Škurinje, Pehlin e Zamet. Questa zona è stata da sempre soprannominata Smokvarija (smokva – fico) per il fatto che, a differenza delle parti settentrionali del comune, le condizioni per la coltivazione della frutta, in particolare dei fichi, erano più favorevoli. Oggi, qui si trova una zona industriale, dove operano un gran numero di aziende e commerci.

Marčelji

Marčelji, l’abitato più settentrionale a 400 m sul livello del mare, si trova sulla strada principale e comprende paesi più piccoli di Mavri, Garići, Klići, Benaši, Zorzići, Globići e Ronjgi. Questa è la zona di origine degli scampanatori di Halubje (Halubajski zvončari) la cui processione di Carnevale è stata inserita nella lista del patrimonio immateriale culturale dell’UNESCO, proprio come il canto a due voci ad intervalli stretti, documentato da Ivan Matetić da Ronjgi.

Saršoni

Saršoni è situato nella parte nord-orientale del comune al bivio delle vie che portano al vicino paese di Grobnik, alla città di Rijeka, verso il confine croato-sloveno e al centro di Viškovo. In rispetto alla sua superficie, Saršoni è il paese meno popolato. Dai villaggi di Lučići, Skvažići e Benčani sono facilmente accessibili percorsi educativi e piste ciclabili.

Mladenići

Mladenići si trova lungo la strada tra Saršoni e Viškovo. I sentieri boschivi nell’entroterra di questo paese invitano a scoprirli.

Sroki

Quest’abitato occidentale situato tra Viškovo e Marčelji comprende i paesi di Gornji e Donji Sroki, Valjani, Kudeji, Ferenci, Pešćići e Dovičići.

Kosi

Kosi si estende lungo la vecchia strada che collega Viškovo con la vicina cittadina di Kastav, ex centro amministrativo di tutto il territorio, alla quale apparteneva pure l’attuale Comune di Viškovo fino alla metà del XX secolo.